martedì 15 aprile 2014

Panini Semidolci

Per questi panini ho preso spunto dal libro delle sorelle Simili
"Pane e Roba Dolce".
Ho dimezzato le dosi, ho fatto qualche modifica e li ho preparati in due versioni.

Semplici


Aromatizzati



Ingredienti

400 gr di farina qb Manitoba del Molino Grassi
100 gr di farina qb Einkorn del Molino Grassi
200 gr di acqua tiepida (io 210 gr)
1 bustina (7 gr) di lievito secco per pane e torte salate
60 gr di burro
30 gr di strutto
50 gr di zucchero
8 gr di sale
un po' di latte per spennellare

Preparazione

Nel vaso della planetaria setacciare le due farine, unire il lievito, lo zucchero,
quasi tutta l'acqua ed incominciare ad impastare.
Aggiungere il burro e lo strutto poco per volta e aspettare ad aggiungerne altro
finché il precedente non è ben assorbito, terminare con il sale e se serve ancora un po' d'acqua.
Continuare ad impastare fino a quando si otterrà un impasto ben incordato.
Formare un palla, inserirla in una ciotola unta, coprire con la pellicola alimentare e 
far lievitare al riparo da correnti per almeno due ore, e comunque fino al raddoppio.


Trascorso il tempo di lievitazione, senza lavorare troppo l'impasto,
 formare un filone dal quale ricavare 12 pezzi da circa 70 gr l'uno.

Per i panini semplici
formare 6 palline e pirlarle bene,
fino a quando saranno ben tonde e lisce, posizionarle su di una teglia,
ricoperta con carta forno, spennellare con il latte e far lievitare al riparo da correnti
per almeno un'ora e mezza.


Per i panini aromatizzati 
per la treccia a due capi formare due cilindri di circa 20-25 centimetri di lunghezza
formare la treccia e cospargere con il mix di spezie per dolci.
Con gli altri quattro formare dei rettangoli, cospargerne
 uno con i semi di sesamo, uno con i semi di papavero e uno con le erbe provenzali.
Arrotolarli a chiocciola, spennellare con il latte e cospargerli di nuovo con gli aromi.
Far lievitare anche questi al riparo per un'ora e mezza.




Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 12-15 minuti
(io forno elettrico con funzione statica).








Come dicono le sorelle Simili questi panini si possono congelare e non è necessario riscaldarli
basta solo farli tornare a temperatura ambiente, rimarranno comunque morbidissimi.


Con questa ricetta partecipo con la farina
qb Manitoba al contest di Molino Grassi



ringrazio ancora Valentina di NONDISOLOPANE
per avermi dato l'opportunità di scoprire e provare queste ottime farine.
:-D

mercoledì 9 aprile 2014

Fragole e Crema Pasticcera - Le Crostatine

Oggi ancora Fragole ma in versione dolce.
Sempre per il contest sFrutta la primavera delle mie
Carissime Amiche Miki e Stefania
e per i loro bei blog
e
La Casa di Artù

Cara Little Sister se per la preparazione Salata
ho dovuto spremermi le meningi e,
 lasciamelo dire con un gran bel risultato,
per la preparazione Dolce avevo già le idee chiare.
Ho scelto una ricetta classica e collaudata
ma l'ho preparata in versione mignon
proprio come piace a te!




Ingredienti

200 gr di pasta frolla al mais 
3 fragole grosse
6 cucchiai di crema pasticcera 

Preparazione

Preparare la pasta frolla al mais come spiegato qui,
sostituendo la scorza d'arancia con i semi di una bacca di vaniglia.
Stendere la frolla, ricavare 6 cerchi con un coppa pasta smerlato di due centimetri
più grande dello stampo da muffin.
(il mio stampo ha i fori da 7 cm e il coppa pasta è di 9 centimetri)
Inserire 6 quadratini di carta forno nei fori dello stampo e poi i dischi di frolla.
Bucherellarli sul fondo con una forchetta e riempirli con la crema pasticcera.

Nella pagina delle preparazioni di base del mio blog, qui,
trovate due ricette di Crema Pasticcera,
Quella Classica e la versione del maestro pasticcere Montersino.
Io da tempo preparo quella del maestro, perché è velocissima e
ottima per qualsiasi preparazione.

Cuocere le crostatine in forno preriscaldato a 175° per 15 minuti.


Togliere le crostatine dallo stampo e lasciarle raffreddare.
Tagliare ogni fragola a metà, e tagliarne 3 a ventaglio,


le altre 3 mezze fragole intagliarle con un piccolo coppa pasta a forma di cuore.


 Decorare le 6 crostatine ormai fredde.



Con la frolla rimanente io ho fatto dei biscotti
ovviamente a forma di Fragola!!!


Cuocere i biscotti in forno preriscaldato a 175° per 12 minuti.




Quindi con le crostatine e i biscotti partecipo al contest


Cara Stefania spero che tu sia soddisfatta della mia ricetta
per la sezione Dolce del vostro bel contest e,
se conti  la crema pasticcera e i biscotti anche per te le preparazioni sono tre!!!
:-D

lunedì 7 aprile 2014

Fragole e Ricotta - Aceto e Glassa di Fragole

Due mie Carissime Amiche hanno indetto un contest.
Il tema del contest è cucinare un piatto salato e uno dolce
sFruttando ciò che ci offre la primavera.
Il mio frutto primaverile preferito è la fragola e,
se per il Dolce avevo già in mente cosa preparare,
per il Salato ci ho dovuto pensare un po',
anche perché volevo usare le fragole
per tutte e due le ricette.
Quindi immaginatevi la scena,
io seduta in cucina che fisso delle fragole.
Sono le prime della stagione e sono forse un po' troppo grosse,
che faccio? Un primo, un secondo?
E poi d'improvviso, complice la mania per le conserve che  ultimamente
si è impossessata di me, arriva la prima idea che scatena la seconda,
e, dato che stavo preparando un'insalata per pranzo, è arrivata pure la terza.
Chi l'avrebbe mai detto, non una ma bensì tre preparazioni salate!!!
Parto dall'ultima, alla fine ho deciso di preparare un antipasto, eccolo.

Torrette di Fragole con Ricotta su Insalata alla Glassa di Aceto di Fragole



Ingredienti

2 fragole grosse
30 gr di ricotta vaccina
6 steli di erba cipollina BIO (io quella de mio balcone)
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
pepe nero
insalata lattughino
glassa di Aceto di Fragole
olio extravergine d'oliva
sale

Preparazione

Lavare le fragole senza togliere il picciolo,
togliere la punta (servirà per poterle far rimanere in piedi)
e tagliarle in tre fette nel senso orizzontale.


In una ciotola mescolare la ricotta
(questa è  locale, ottima, asciutta e non cremosa)
con l'erba cipollina
(tagliata a pezzetti con le forbici per non sciuparla),
l'olio evo e il pepe nero.


Condire l'insalata con l'olio evo e il sale.
Posizionare un cucchiaino della ricotta condita sulla prima fetta di fragola,
appoggiare la seconda fetta e ricoprire anche questa con la ricotta,
chiudere con la terza fetta di fragola.
Disporre l'insalata su un piattino con le due torrette di fragole e condire
con gocce di Glassa di Aceto di Fragole.




Aceto di Fragole


Questa è la preparazione da cui è partito tutto

Ingredienti

190 ml di aceto di mele (si può usare anche aceto di vino bianco)
150 gr di fragole

Preparazione

Versare l'aceto in un pentolino e portarlo a bollore.
Spegnere, lasciar intiepidire (arrivare a circa 40°) poi unire le fragole
precedentemente lavate e frullate.


Mescolare, versare in un vasetto e lasciar riposare per un paio di settimane,
agitare un paio di volte al giorno.
Filtrare con un colino a maglie strette e versare in una bottiglia.



Glassa di Aceto di Fragole


Ingredienti

5 cucchiai di Aceto di Fragole
1 cucchiaino di miele (io millefiori)

Preparazione

In un pentolino versare l'Aceto di Fragole, unire il miele e,
sempre mescolando, ridurre fino ad ottenere la glassa.



Quindi, come dicevo con queste tre preparazioni partecipo al contest
sFrutta la primavera per la sezione salata


Cara Miki  spero che queste preparazioni siano di tuo gradimento,
all'Assaggiatore e a me sono piaciute molto!
Anche se l'Aceto non è ancora pronto, è già molto profumato.
La Glassa poi è una vera e propria chicca,
e se tu li preparerai con le fragole dell'orto del tuo Papà
saranno sicuramente ancora più buoni!

Stefania preparati il prossimo post sarà tutto per te!
:-D

venerdì 4 aprile 2014

Crostatine di Brisée ai Pistacchi

Eccovi la prima delle ricette che vi ho anticipato nell'ultimo post,
uno degli antipasti della cena di sabato scorso.



Ingredienti
per la pasta brisée ai pistacchi

300 gr di farina qb Einkorn del Molino Grassi 
70 gr di pistacchi già sgusciati, spellati e tostati
1 cucchiaino di pasta concentrata di pistacchi
150 gr di burro
1 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale
50 ml di acqua ghiacciata



per il ripieno

4 zucchine chiare
130 gr di ricotta vaccina
40 gr di formaggio Grana grattugiato
20 gr di Emmental francese grattugiato
erba cipollina
sale
pepe rosa
olio extravergine d'oliva

Preparazione

Frullare i pistacchi con un cucchiaio di farina tolta dal totale, il pizzico di sale e lo zucchero.
Unire questa farina di pistacchi al resto della farina, unire il burro a pezzetti,
il cucchiaino di pasta di pistacchi e far sabbiare.
Unire l'acqua poco per volta, come spiegato qui,
potrebbe servirne un po' di più o un po' meno, dipende dal tipo di farina usata.


Compattare la pasta, fare un panetto, avvolgerlo nella pellicola
e farlo riposare in frigorifero per almeno un'ora.


Lavare e spuntare le zucchine e, con un coltello ben affilato,
ricavare delle strisce della parte verde.
Cuocere le strisce a vapore per circa 6 minuti, fino a quando saranno tenere, ma non sfatte.
Tagliare a fettine la parte bianca delle zucchine, metterle sulla placca ricoperta di carta forno,
condirle con l'erba cipollina, il pepe rosa precedentemente tostato e sbriciolato,
un filo di olio evo e cuocerle in forno preriscaldato a 180° per 10-15 minuti
(io forno elettrico ventilato), far raffreddare.


In una ciotola mescolare la ricotta con il formaggio Grana e con l'uovo,
aggiungere le zucchine e l'Emmental francese grattugiato grossolanamente.


Riprendere la pasta brisèe ai pistacchi stenderla, con un coppa pasta ricavare 6 cerchi
e foderare gli stampini da crostatina precedentemente imburrati ed infarinati,
bucherellare con i rebbi di una forchetta e far riposare in frigorifero per 20-30 minuti.
Coprili con la carta forno e con i pesi e/o i fagioli e cuocere in bianco,
a 180° per 10-15 minuti (io forno elettrico ventilato).


Lasciare intiepidire le crostatine, togliere i pesi e la carta forno, estrarle dagli stampi
e posizionarle su una teglia ricoperta da carta forno.
Formare un anello con due strisce di della parte verde delle zucchine.
Riempirle con il composto di ricotta e zucchine e decorare con dei fiorellini di brisée ai pistacchi.


Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 8-10 minuti.
Decorare con della granella di pistacchi e qualche grano di pepe rosa.



Con l'avanzo della brisée io ho fatto dei biscotti che posso essere serviti con l'aperitivo.


Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi


Ringrazio Valentina di NONDISOLOPANE
e intanto penso a cosa preparare con la seconda farina.


:-D