martedì 19 maggio 2015

Cucina Lodigiana: "La Bertuldina"

oggi vi presenta



Questo mese diamo il benvenuto ad una nuova compagna di viaggio
 che ci delizierà con le sue ricette pugliesi.
Benvenuta Ale!!!!

Per questa uscita abbiamo pensato ad alcune ricette per un pranzo o
una merenda all'aperto; facili da trasportare e da mangiare.

Ecco la mia proposta
ricetta tratta da "La cucina di Lodi, le ricette della tradizione"


Ingredienti

100 g di farina gialla per dolci (fioretto)
100 g di farina bianca 00
100 g di zucchero
1 uovo
75 g di burro fuso
125 ml di latte tiepido
8 g di lievito per dolci (1/2 bustina)
sale un pizzico

Preparazione

Imburrare e infarinare (io con la farina di mais fioretto) uno stampo da ciambella;
mettere lo stampo in frigorifero.


In una ciotola (io nel vaso della planetaria) setacciare le due farine e il lievito.
Aggiungere lo zucchero e mescolare.
Unire l'uovo intero leggermente sbattuto, il burro fuso a bagno maria, il latte tiepido,
il sale e amalgamare bene il tutto evitando di formare grumi,
si deve ottenere un composto molto morbido.
Togliere lo stampo dal frigorifero, versare l'impasto.


Cuocere in forno preriscaldato a 175° per 20-25 minuti, fare la prova stecchino.
Lasciare intiepidire nello stampo, poi sformare e far raffreddare completamente 
su di una gratella.




Questo semplice dolce è sofficissimo, con una consistenza leggermente croccante
dovuta alla farina di mais.
In questa stagione si può accompagnare con una macedonia di frutta fresca,
con una pallina di gelato oppure, come ho fatto io con una coulis di fragole;
pulire 300 g di fragole e frullarle con 2 cucchiai di zucchero a velo, 
versare tutto in un pentolino e portare quasi ad ebollizione,
spegnere e versare in una ciotola di vetro o ceramica e lasciar raffreddare;
trasferire il coulis in un contenitore a chiusura ermetica e riporre in frigorifero
fino a quando preparerete il vostro cestino da Pic-Nic.




Se "La Bertuldina" vi dovesse avanzare (ma io non credo) è ottima anche
come dolce da inzuppo per la colazione di grandi e piccini.

E ora vediamo cosa hanno messo nel cestino le mie amiche

Stefania - Friuli Venezia Giulia: Buzolai di blade                                                
Artù - Piemonte: Canestrelli di Ovada           
Ilenia - Toscana: Schiacciata Fiorentina
Paola - Campania: Crostata di marmellata
Nadina - Basilicata: Ravioli di frolla con marmellata di amarene
Alessandra - Puglia: Taralli con lo zucchero
Giovanna - Calabria: Cuddureddi calabresi con pasta madre
Patrizia - Sicilia: Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

Vi ricordo che potete vedere tutte le mie ricette Lodigiane e Lombarde 
cliccando su questa pagina.



Come sempre Vi aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook 
dove oltre alle nostre ricette potete trovare informazioni su sagre ed eventi.
:-D

12 commenti:

  1. Come sempre le tue ricette sono curate nei minimi dettagli, vedi la tua calamita perfettamente in tema!
    la ricetta è super e da replicare, mi piace il giallo intenso che ricorda il sole...immancabile per un pic nic perfetto!
    e poi....tovaglietta a quadretti da 10 e lode

    RispondiElimina
  2. wow,fantastica a me piacciono molto i dolci rustici e diverse di voi oggi hanno posato una ricetta con la farina di mais,quindi anche la tua da provare,grazie cara,a presto

    RispondiElimina
  3. Molto carine le foto e deliziosa la Bertuldina. Soffice, soffice non so quanto ne mangerei, complimenti!!! Un bacione carissima.

    RispondiElimina
  4. Sì sì Carla credo proprio sia questa....una volta l ho fatta ma non con la fioretto e si spappolava un po ma era buonissima di sapore . ...ora proverò subito la tua so di andare sul sicuro !!! ;)

    RispondiElimina
  5. Questa bertuldina deve essere davvero deliziosa, e con la macedonia è ottima anche per iniziare la giornata. favolose le tue calamite <3

    RispondiElimina
  6. adoro i dolci preparati con la farina fioretto, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. è bellissimo già solo il nome di questa fantastica ciambella Carla..soffice, morbida, sapori di mais a me molto famigliari, e quel cestino da pic nic che sembra di altri tempi mi fa impazzire, io la mangerei senza frutta frullata ma la puccerei direttamente nel caffè, posso vero? :-)

    RispondiElimina
  8. non ho mai fatto un dolce con la farina di mais... ma appena posso devo provarla, questo dolce è davvero invitante e complimenti ancora per questa rubrica che ci fa conoscere le ricette tradizionale d'Italia. :) Bacio e buona serata

    RispondiElimina
  9. non la conoscevo ma già dalla foto mi piace ! un bacione Carla !

    RispondiElimina
  10. Ma come è bello questo dolce .... ha un aspetto delizioso e poi il colore perfettamente in tema con la stagione. Brava

    RispondiElimina
  11. Grazie di avermi accolta tra voi! Questo dolce è una delizia!

    RispondiElimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!