mercoledì 20 marzo 2013

Cucina Lodigiana: Agnellino per l'Italia nel piatto

Eccoci arrivati al terzo appuntamento con L'Italia nel piatto e visto che a Pasqua mancano solo 11 giorni, l'argomento è proprio questo

 Ricette di Pasqua dolci e salate

Anche a Lodi per Pasqua si mangia l'agnello o l'agnellino cotto al forno si, però dolce!!!


L'agnello e gli agnellini di sfoglia sono il dolce pasquale lodigiano per eccellenza, lo trovate in tutte le pasticcerie e in tutte le panetterie. Nella versione da chilo e mezzo chilo ha spesso una croce sulla schiena.
Si possono acquistare lisci o farciti. Le farciture più comuni sono crema pasticcera, crema al cioccolato, marmellata, crema chantilly o diplomatica. A casa mia non possono mai mancare per il pranzo di Pasqua, pensate che l'anno scorso mia mamma li ha messi in valigia e li abbiamo portati ad Amsterdam dove abbiamo festeggiato con mia nipote Maddalena. Per fare questi agnellini serve chiaramente uno stampo che io non ho trovato, ma tanta era la voglia di fare questo dolce che non mi sono persa d'animo ho comprato un'agnellino e mi sono fatta una mascherina di cartone per poterlo intagliare, ecco come ho fatto

Ingredienti per 2 agnellini

1 rotolo di pasta sfoglia di gran spessore
1 uovo
zucchero a velo
zucchero semolato

Preparazione

Spennellare la pasta sfoglia con l'uovo sbattuto con un po' d'acqua


piegarla a metà (tenendo la parte pennellata d'uovo all'interno), cospargere con poco zucchero a velo per evitare che il cartoncino rimanga attaccato, appoggiare la mascherina e intagliare seguendo i contorni con un coltellino ben affilato.


Ripetere l'operazione per fare il secondo agnellino e spennellare con la miscela di uovo e acqua.


Ricoprire con lo zucchero semolato e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15-18 minuti e comunque fino a quando saranno lucidi e ben coloriti (io forno elettrico con funzione statica).


Far raffreddare completamente gli agnellini, tagliarli a metà e farcirli.




Questa volta io li ho farciti con della ricotta mescolata con della crema di mandorle.
Con il resto della sfoglia ho fatto dei biscottini. 


E adesso andiamo tutti a vedere cosa hanno preparato le mie socie dell'Italia nel piatto






Avrete notato che questo mese siamo in 21 e che abbiamo due ricette dalla Calabria perché Mariangela del blog Cocomerorosso è la vincitrice di Febbraio del gioco che abbiamo indetto sulla nostra pagina Facebook. Se non sapete ancora di cosa si tratta, e siete interessate, venite a dare un'occhiata e scoprirete come fare per essere anche voi nostre ospiti il prossimo mese di Aprile, come sempre saremo con voi il giorno 20, con un nuovo argomento per deliziarvi con la cucina delle nostre bellissime regioni. :-D

30 commenti:

  1. che amoreeeee è dolcissimo! che belle queste tradizioni! mi fanno tornare piccola per un giorno!

    RispondiElimina
  2. La necessità aguzza l’ingegno e ti sei ingegnata davvero bene. E’ tenerissimo :) La carne di agnello non la mangio ma a quest’agnellino farei volentieri una bella festa :D! E' bello mantenere vive le tradizioni. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  3. ma è davvero magnifico, mai più avrei immaginato di trovare un dolce agnellino in questo post....mi piace un sacco...per me crema pasticcera!!! grazie!!!

    RispondiElimina
  4. Ma che tttterenoooo! E' l'unico agnellino che metterei sulla tavola di Pasqua e credimi, è davvero grazioso da matti! Complimenti e un bacione immenso, tesoro! :D

    RispondiElimina
  5. Carla tu fai sempre delle cosine oltre che buone anche tanto originali!!!
    Un bellissimo dolcetto e anche goloso !!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Complimenti per questa ricetta che non conoscevo, un abbraccio

    RispondiElimina
  7. non sapevo di questi agnellini! molto carini e molto meglio questi a Pasqua ;) ciao cara!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia questo agnellino farcito :) Complimenti, sei stata bravissima.

    RispondiElimina
  9. ma sai che non conoscevo questa vostra tradizione, eppure siamo così vicini... complimenti per la tua realizzazione, ti è venuta molto bene e non ti sei persa d'animo non trovando la forma...è così che si fa! grande!

    RispondiElimina
  10. Ecco una tradizione che non conoscevo minimamente, ma è bellissima e poi il fai da te della sagoma è proprio una bella idea!!!
    Un dolce che non sfigura sulla tavola di Pasqua :)

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo questo dolce tradizionale, mi piace molto così farcito. Ciao

    RispondiElimina
  12. Carla, com'è carino il tuo agnellino, grazie per l'idea!

    RispondiElimina
  13. Molto carino, tradizione rispettata,agnello in tavola, ma in versione dolce, un bacio

    RispondiElimina
  14. Ma che dolce e golosa tradizione avete
    sarei curiosa di vederli nella versione da chilo...sai a mangiarli ahahahah
    Un bacione Carla
    e tesoro...il tuo agnellino è perfetto!!!!!!!!!!brava

    RispondiElimina
  15. Pensavo di trovare un agnellino al forno con le patate!! Mi hai buggerato. SImpaticissimo e veramente carino!!!

    RispondiElimina
  16. Oggi ne ho fatti qualcuno anch'io con altre formine..sarà buonissimoo

    RispondiElimina
  17. Carla...ma che bella questa tradizione!
    questi agnellini sono così teneri oltre che golosiiiiii!
    bravissima e che pazienza hai avuto!
    bacioni

    RispondiElimina
  18. Anche io sono per le tradizioni.
    Complimenti: è carinissimo

    RispondiElimina
  19. Mi avresti messa in difficoltà nel commento cucinando un vero agnellino... fortuna che invece si tratta di un bellissimo agnellino di sfoglia. Posso quindi sbizzarrirmi nei complimenti!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  20. Carla amica mia i tuoi agnellini sono stupendi!! e dato che ho avuto la fortuna di assaggiarne un pò (grazie ancora) posso dire che ci credo che ve li siete portati ad Amsterdam!!
    Adesso però voglio pure mangiarli ripienii!!!
    uhhhh ti copio la ricetta ed appena il forno torna in vita li faccio!!!
    Sei stata bravissima, sono identici a quelli della pasticceria ma di sicuro più golosi i tuoi!
    bacioni

    RispondiElimina
  21. che dolce questo agnellino!!! Buon WE cara!

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia... bravissima come sempre

    RispondiElimina
  23. bellissimo Carla, ma lo stampo lo hai disegnato tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Stefania ho preso l'impronta da un agnellino che ho comprato :)

      Elimina
  24. Un salutiddo.
    Il tuo agnellino è delizioso!

    RispondiElimina
  25. Simpaticissimo e molto invitante!!! Da provare

    RispondiElimina
  26. spero che al regalo virtuale seguirà quello concreto di questo bel agnellino!

    RispondiElimina
  27. E io che pensavo a carne e patate! Comunque questa versione dolce è tenerissima, bacione a presto

    RispondiElimina
  28. ma che carino!!! dal titolo avevo pensato a tutt'altro ;) complimenti per questa ricetta :)

    RispondiElimina
  29. Come mai è sparito il mio commentooooooo???????ma....ma....ma...:-(((((

    RispondiElimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!