giovedì 17 gennaio 2013

Violetto Siciliano in due varianti, proprio un bel cavolo!!!

Il cavolfiore violetto di Sicilia oltre ad essere bellissimo è anche molto buono!!!
Chi mi segue anche su facebook avrà già visto alcune di queste foto lunedì, quando Valfrutta  ha postato una foto del cavolfiore violetto di Sicilia per vedere quanti conoscessero questo ortaggio, e mi ha fatto venire in mente che non avevo ancora postato queste ricette :)


Ingredienti

200 gr di e'Miez Paccheri (La Fabbrica della pasta di Gragnano*)
1 cavolfiore violetto di Sicilia
70 gr di formaggio primo sale 
145 gr di mascarpone (quello vero) 
besciamella (metà dose della mia che trovate qui)
burro q.b.
formaggio Grana grattugiato q.b.

Preparazione

Togliere le foglie, lavare, incidere a croce la base del cavolfiore violetto di Sicilia, e cuocerlo
a vapore per 10-15 minuti.



dividerlo in cimette (tenerne metà per la prossima preparazione)


Aggiungere altra acqua calda salata nella pentola della vaporiera e lessarvi la pasta, scolarla al dente.



Mentre la pasta cuoce preparare la besciamella (la mia la trovate qui) quando sarà pronta aggiunge il mascarpone** e mescolare bene; condire la pasta con la besciamella il cavolfiore e il primo sale** tagliato a dadini; imburrare una pirofila versare la pasta cospargere con il formaggio grana e con fiocchetti di burro.



Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 20 minuti (io forno elettrico ventilato)



*   altrimenti detta dalla mia amica Stefania la pasta dell'autogrill perché effettivamente è li che la si 
     trova più facilmente, ed è li che è stata acquistata
** le quantità del mascarpone e del primo sale sono del tutto indicative ne potete mettere di più o di meno
     i miei erano due avanzi.


E con l'altra metà di cavolfiore violetto di Sicilia ecco cosa ho preparato


Ingredienti

1/2 cavolfiore violetto di Sicilia cotto a vapore e diviso in cimette
besciamella
2 fette di prosciutto cotto di buona qualità
pangrattato q.b.
formaggio Grana grattugiato q.b.
burro q.b.

Preparazione

Preparare la besciamella (sempre con metà dose di quella che trovate qui), versarne 2-3 cucchiai sul fondo di una teglia imburrata, mescolare il resto della besciamella con il cavolfiore e versare il tutto nella teglia. Tagliare al coltello le fette di prosciutto cotto e cospargerlo sul cavolfiore


ricoprire il tutto con il formaggio Grana, il pangrattato e dei fiocchetti di burro; cuocere in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti (io forno elettrico ventilato) e comunque fino a quando si sarà
formata una bella crosticina.


Questo sformatino può essere un contorno oppure un secondo leggero aumentando la quantità di prosciutto e aggiungendo anche qui del formaggio tipo primo sale od altro a volta scelta.


Avete notato che bella  l'acqua nella vaporiera? Io direi che è un bel verde smeraldo e voi? :-D

20 commenti:

  1. L’ho trovato per caso dal fruttivendolo vicino casa un paio di settimane fa e quasi non ci credevo. Spero di bissare e provare le tue proposte. Mi è piaciuto molto e mi è sembrato anche più delicato del cavolfiore bianco. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Amica mia! L'ho visto di recente al supermercato e non avevo idea di come si potesse preparare! Le tue ricette capitano al momento giusto e sono di un invitante unico!! :D Complimenti, sei stata bravissima come al solito! Un bacione e un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. mi piacciono tanto i piatti al forno, questo è proprio originale e starebbe bene sulla tavola domenicale, un bacione !

    RispondiElimina
  4. anche da me si trova questo cavolo ed è il mio preferito!

    RispondiElimina
  5. Sembra un fiore!!! E' bellissimo e poi è buono e sano!!! Più di così!!
    Un abbraccio e felice pomeriggio!!!

    RispondiElimina
  6. Nooo lo voglio mi piace:) e che dire della pasta ... SUPERBA!!!! Bela cremosa e gratinata sopra :)))
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Mai visto il cavolfiore di questo colore, ma devo dirti che mi incuriosisce molto e ne hai fatto un buonissimo uso. Bravissima.

    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. belle entrambe le ricette io non saprei quale scegliere, certo che l'ostacolo più grande è riuscire a trovare questo cavolo

    RispondiElimina
  9. Carlyyyyy, se vengo a trovarti me la fai la prima ricetta???? ^_^ Non poso resistere nè ai paccheri nè al mascarpone nè al cavoletto viola (mai mangiatoooo). Io ...stanotte me lo sogno :PPPPPP Squisita a dir poco anche la seconda ricetta!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  10. carla il cavolo è una delle mie verdure preferite... ormai ne faccio ampio uso in minestre insieme ad altre verdure anche per la gatinatura... ma il cavolo viola è da provare... mi manca all'appello! golosissima versione la tua con besciamella al forno complimenti:*

    RispondiElimina
  11. ma sai che non ho mai cucinato questo tipo di cavolo? onestamente non l'ho nemmeno mai visto dal vero, solo in foto e in giro nel web. Le tue ricette sono entrambe deliziose....mi piace la specifica del mascarpone (quello vero!!!ahahahah)

    carla per la giornata del tiramisu...l'ho letto su twitter con un link ad un articolo....mah???

    RispondiElimina
  12. Buonissimo e molto molto invitante!!! Bravissima:-)

    RispondiElimina
  13. E' vero, è bellissimo! E i tuoi piatti sono sempre stra-golosi!
    Cara Carletta, buon fine settimana in quel di Lodi! ;)
    ciao

    RispondiElimina
  14. deliziose entrambe le preparazioni, non conoscevo il cavoletto violetto adesso dovrò assaggiarlo. Rosalba :)

    RispondiElimina
  15. Complimenti per la preparazione ...questo cavolo oltre ad essere buono è pure così coreografico... sono molto contenta di collaborare con te nella prossima rubrica regionale...noi vicini di casa.... baci e buona domenica!

    RispondiElimina
  16. Ma è bellissimo...un colore fantastico è un peccato cucinarlo!
    ma tu sei stata molto brava a preparare due versioni.
    Eccellente!!
    Buon pomeriggio
    Incoronata

    RispondiElimina
  17. Da crudo ha un colore meraviglioso...da cotto un po' meno.
    Non l'ho mai visto nei banchetti del mio mercato.
    Bravidda cara, un bacione!

    RispondiElimina
  18. Poffarbacco.... tu fai delizie in technicolor!!!! Questo non lo conoscevo... Va di moda il violetto in cucina questo periodo... carote... cavolfiore... Che bellezza! Entrambe le versioni sono super... il pacchero poi, non si discute, mai!!! Bacio

    RispondiElimina
  19. Finalmente anche al mercato orientale è comparso il violetto di Sicilia! Potrò preparare qualche ricetta colorata e saporita come le tue. Ti ho mandato una mail, bacioni

    RispondiElimina
  20. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con " 'e miez paccheri".
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!