lunedì 28 gennaio 2013

Cucina Lombarda: Tortino di verze,salsiccia e patate in fonduta di formaggio Salva Cremasco DOP per l'Italia nel piatto

Oggi si parte con una nuova avventura, una rubrica di cucina regionale.
Molte delle blogger di questo gruppo ci hanno già deliziato con parecchie ricette regionali ed ora, con queste fantastiche ragazze, ci sono anch'io per rappresentare la Lombardia e, come me, nuove sono le rappresentanti del Veneto e della Calabria. Sono molto emozionata e contenta di essere entrata a far parte di questo bel gruppo. Alcune di loro le conosco molto bene (e voglio ringraziare le mie amiche Stefania, Artù e Yrma che mi hanno sponsorizzato) le altre le conoscerò strada facendo.
Per questa prima uscita l'argomento scelto sono le verdure da interpretare, a nostro piacimento,  dall'antipasto al dolce, ma sempre con ricette della tradizione o con l'utilizzo di prodotti tipici del nostro territorio, questa è la mia proposta


Ingredienti per 8 tortini

1 verza circa 600 gr
500 gr di patate
1 porro circa 160 gr
100 gr di salsiccia fresca (io salsiccia lodigiana con formaggio Grana)
4 uova
60 gr di burro (di buona qualità)
300 gr di formaggio Salva Cremasco DOP di fresca stagionatura
300 ml di latte fresco intero
1 cucchiaio di farina bianca
sale, pepe e noce moscata q.b.

Preparazione

Lavare le patate e lessarle in acqua bollente salata.
Pulire la verza eliminando le foglie esterne e la parte dura centrale, lavarla e tagliarla in piccoli pezzi.


Lavare ed affettare finemente il porro.


Preparare gli stampini monodose in alluminio, usando un pezzettino di burro preso dal totale e infarinarli.


Far sciogliere il resto del burro in un tegame, sbriciolare e rosolare la salsiccia



aggiungere il porro e la verza; cuocere molto lentamente facendo appassire, salare e pepare.


Appena pronte spellare le patate e, quando sono ancora calde, schiacciarle facendole cadere in una ciotola


unire le verze con gli aromi, le uova leggermente sbattute, il cucchiaio di farina e mescolare accuratamente.


Distribuire l'impasto negli stampini, infornare e cuocere a 180° per 15 minuti.


Nel frattempo scaldare il latte in un'ampia pentola, unire il formaggio Salva Cremasco DOP tagliato a cubetti, mescolare e poi frullare con il minipimer, fino ad ottenere una calda e densa salsa di formaggio. Servire in una fondina, mettendo prima la fonduta di formaggio, poi il tortino di verze.
Profumare con una grattatina di noce moscata.




Eva a preparato per ognuna di noi un bellissimo logo, questo è il mio

grazie Eva in pochissimo tempo hai fatto un bellissimo lavoro!!!

Ed ora invito tutti i miei lettori a fare un bel tour d'Italia per scoprire tante belle ricette di verdure,
ecco dove potete trovarle:

Valle D'Aosta: Rotolini di cavolo-http://blog.giallozafferano.it/lappetitoviendicinzia
Piemonte Insalata di cipolle -http://lacasadi-artu.blogspot.it/
Trentino Alto Adige Crauti Trentini con mele e maiale -http://afiammadolce.blogspot.it/
Veneto: Insalata di radicchio e pere -http://ely-tenerezze.blogspot.it/
Friuli Venezia Giulia - Minestron de risi e verze - http://nuvoledifarina.blogspot.it
Emilia Romagna Polenta e verze-http://zibaldoneculinario.blogspot.it/
Liguria - frittata di funghi -http://arbanelladibasilico.blogspot.it/
Toscana Pasta e fagioli -http://www.nonsolopiccante.it/
Umbria -Cavolo Verza all'Eugubina http://amichecucina.blogspot.it   
Marche - Pasta con cavolfiore ed olive http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.it
Abruzzo - "Ghiotta"  http://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/
Molise : Giardiniera alla molisana- http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it/
Lazio -Rigatoni con broccolo romano http://elly-chezentity.blogspot.it
Campania - Panzerotti al forno con friarielli e scamorza http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina
Puglia Strascenàte e ccime de cole - http://breakfastdadonaflor.blogspot.it
Basilicata Cardoncelli trifolati - http://blog.giallozafferano.it/sognandoincucina
Calabria - Patate mpacchiuse silane - http://blog.giallozafferano.it/iocucinocosi
Sicilia - Frittelle di Cavolfiore http://www.cucinachetipassa.info
Sardegna - Carciofi ripieni di ricotta e pecorino http://blog.giallozafferano.it/vickyart


Vi segnalo inoltre che abbiamo aperto un pagina Facebook dove potete trovare tutte le nostre ricette.
Per accedervi basta cliccare sul mio logo che trovate nella colonna laterale in alto a destra.


So che questo post è un po' lungo ma vi rubo ancora qualche minuto, per prima cosa devo ringraziare l'amico Antonio Chef del Ristorante Bistek che mi ha permesso di usare questa favolosa ricetta da lui preparata per Alti Formaggi, se volete, potete vedere Antonio in azione ai fornelli (proprio mentre
prepara questa ricetta) cliccando qui.
Lasciatemi anche spendere qualche parola su due dei protagonisti principali di questa ricetta
La Verza


Per descrivere l'uso di  questo bellissimo ortaggio nella cucina lombarda  rubo ancora ad Antonio,
ecco come ce la racconta:

"Le verze, seminate in autunno venivano poi trapiantate in ordinati filari lungo i campi dietro casa; a Gennaio erano pronte per essere strappate dal terreno e accatastate in ordinate piramidi, coperte con paglia e fieno, il gelo rendeva le foglie ben croccanti e le conservava intatte per tutto l'inverno.
La verza accompagnava  i cotechini, i verzini dolci, le costine di maiale, l’oca e l’anatra muta; con pochi avanzi di vitello, manzo e salsiccia fresca, si facevano gli involtini di verza: i raffinati univano cervella e  midollo, uova e noce moscata. La sera con riso e pochi altri ingredienti era sempre presente nelle calde minestre. Se scarseggiava la carne, la verza, con qualche fetta di polenta diventava piatto principale: “ i viers sufega”, verze "soffocate" per due ore, in tegame di coccio coperto, con soffritto di grasso d’oca, bagnate alla fine con aceto; il “pipeto”, verze cotte, messe a "pipare, a fuoco moderato, arricchite d'aglio, burro, spezie, uova e formaggio grana. L’odore penetrante delle verza cotta accomunava tutte le case del tempo: si disperdeva a Pasqua, con le ante delle finestre spalancate a cogliere il sole delle prime giornate di Primavera."
Il Salva Cremasco DOP


chi mi segue da un po' sa che questo è uno dei miei formaggi preferiti e che lo uso spesso, se volete saperne di più vi consiglio di andare a leggere qui.

Ora non mi resta che salutarvi e ricordarvi che l'appuntamento con le ricette dell'Italia nel piatto (dopo questa prima uscita) è fissato per il giorno 20 di ogni mese, 20 proprio come le splendide regioni della
nostra bella Italia :-D


38 commenti:

  1. mamma che spettacolo...e che super cremina!!!
    bacione cara

    RispondiElimina
  2. Sono davvero felice ed onorata di partecipare a questa avventura con una donna meravigliosa come sei .... grazie per tutte le informazioni sui tuoi prodotti locali, molto precise, e grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  3. Mi piace l’idea di questa nuova rubrica a spasso per l’Italia :) Gustosi e sfiziosi questi mini tortini, fanno anche una bellissima figura. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Ho già sentito parlare di questo formaggio ma ahimè qui non lo trovo, credo sia buonissimo come questo tortino !Buona settimana, un bacione...

    RispondiElimina
  5. Bellissimo e saporitissimo questo tortino!
    Sarà una vera bontà!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Ma che bel piatto ricco e confortante, perfetto in queste giornate fredde!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  7. Oh mamma che buono! da acquolina in bocca! Benvenuta tra di noi! hai iniziato con una splendida ricetta!

    RispondiElimina
  8. Buongiorno Carla:* splendida iniziativa! che seguirò con molto piacere.. amo le preparazioni regionali e ho tanto da imparare su alcune zone... la lombardia tra queste! squisito questo tortino! tutti ingredienti che adoro:) complimenti:* un abbraccio a buon lunedì:**

    RispondiElimina
  9. Deliziosi questi sformatini, mi incuriosisce quel formaggio che non conosco, vedo se riesco a reperirlo dalle mie parti.
    Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  10. Veramente interessante la nuova rubrica e tu l'hai inaugurata con un tortino veramente delizioso. Vado a curiosare dalle tue compagne di viaggio. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. ... BRAVISSIMA. Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Chef GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  12. Grande Carla!! Inizio strepitoso:-) bravissima e complimenti per questa favolosa ricetta, da provare al più presto :-) complimenti e ancora benvenuta , un forte abbraccio

    RispondiElimina
  13. deliziosi questi sformatini! un'altra idea gustosissima con la verza che adoro! ciao cara benvenuta!

    RispondiElimina
  14. davvero una delizia! Adoro questo tipo di tortini!!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  15. Questo tortino e stra invitante Carla!!!! Tutti ingredienti che mi piacciono tantissimo:) e la fonduta di formaggio l'adoro!!!!!! Un bacione e buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  16. E' un vero piacere averti nel nostro gruppo.
    Già il tortino di per sé è una delizia... se poi ci aggiungi anche quella bella fonduta il gusto ci guadagna ancora.
    A prestissimo.

    RispondiElimina
  17. ciao Carla e ancora un grande benvenuto fra noi...sono proprio contenta che ci sei!
    e questi tortini...beh...da leccarsi i baffi mia cara con quella salsina di formaggio cremasco!
    e che bella la presentazione!
    bacioni

    RispondiElimina
  18. Ciaoo Carla benvenuta!Adoro la verza sai?E' così saporita!!ottimo questo tortino..ciaoo buona settimana

    RispondiElimina
  19. Ed ecco ripartita la rubrica siete bravissime !!! La tua proposta con la verza e la salsiccia e' davvero saporita!!! E quel formaggio non lo conoscevo ...
    Baci e buon lunedì

    RispondiElimina
  20. questo formaggio lo voglio proprio assaggiare prima o poi. I complimenti sono d'obbligo hai fatto una ricetta superba valorizzando i prodotti del tuo territorio e i comlimenti dello chef dicono tutto!!!

    RispondiElimina
  21. Sublime! Hai realizzato un piatto con tutti gli ingredienti che più amo d'inverno... Quello che non conosco è il Salva Cremasco, ma visto che adoro tutti i formaggi, questo non farà eccezione, brava!

    RispondiElimina
  22. adoro i formaggi e questo non lo conoscevo, spero di provarlo prima o poi. complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  23. BENVENUTAAAAAAAAA!!!! sono così felice che ti sei unita a noi e grazie per l'impegno che hai messo e che metterai preparando piatti deliziosi!!
    un bacione ^^

    RispondiElimina
  24. Benvenuta tra noi, questi trotini mi piacciono molto, un bel mix di sapori, un bacio

    RispondiElimina
  25. Ma che bei tortini, sono bellissimi anche nella presentazione oltre ad essere decisamente buoni... mi ispirano un sacco...e poi questo nuovo formaggio per me e il racconto di Antonio (in cui mi ritrovo essendo una tua vicina di casa)...fai confezionato un bellissimo post ...complimenti!!!

    RispondiElimina
  26. Non avevo dubbi che il tuo sarebbe stato un vero exploit Carla. Ti apprezzavo molto già da prima e non può che essere un piacere continuare questa avventura (o ... iniziare) insieme a te! Complimenti, la ricetta e la realizzazione sono perfette, appetitose, invitanti... Peccato non conoscere questo formaggio di cui ne hai esaltato tantissimo le virtù... Proverò a cercare! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  27. Hai fatt un inizio da grande, complimenti, un ottima ricetta

    RispondiElimina
  28. Complimenti Carla!!!!!!!!!!!!!
    e un grande in bocca al lupo per questo nuovo viaggio!!!!!!!!!!!!
    Sarà bellissimo e molto divertente scoprire le vostre ricette
    e questa è FAVOLOSA!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  29. Carla, che grandissima interpretazione, ho letto la ricetta con attenzione e man mano mi aumentava la voglia di assaggiare, sul tortino sadagiato sulla fonduta sono andata in trance....e pensare che la mia cena è stato formaggio con i buchi e 8 fette biscottate!!! :((

    Benvenuta cara!!! :)

    RispondiElimina
  30. Un'entrata col botto, ma non avevo dubbi! Spero di riuscire a passare domani al ristorante, tenetemi comunque il tavolo... bacioni a presto

    RispondiElimina
  31. A dir poco ECCEZIONALI!!!!!Dei tortini golosi e....che voglia di mangiarli"!!!!BENIVENUTA AMICA MIA!!!!! Sponsorizzarti è stato un piacere perchè sei una grande amica ma soprattutto una cuoca da 10 elode!!!!!!!!

    RispondiElimina
  32. bellissima questa nuova rubrica, un foodtour che ci permetterà di conoscere meglio la nostra Italia in cucina :-) e questi tortini sono da ristorante stellato, troppo buoni!!! un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
  33. Io da lombarda DOC e tua quasi vicina di casa nn posso che apprezzare questo splendido piatto! Complimenti Carla, non potevano scegliere miglior esponente! Un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  34. Una ricetta fantastica .... i tortini devono essere davvero deliziosi :) Complimenti

    RispondiElimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!