lunedì 20 febbraio 2012

Altri tartufi per Carnevale

Questi tartufi non sono quelli del mio primo post, sono un po' più complicati da fare perché bisogna avere un termometro da cioccolato o da marmellata, ma mi hanno dato una grande soddisfazione e in questa versione colorata fanno anche tanto Carnevale

TARTUFI MULTI COLOR

Ingredienti per 45/50 tartufi

1.25 dl di panna
300 gr di cioccolato fondente
0.25 dl di rum
35 gr di burro

per la copertura

cacao amaro
zucchero a velo
farina di cocco
codette di cioccolato
codette colorate

Preparazione

Sminuzzare il cioccolato, metterlo in una ciotola,


far bollire la panna, versarla sul cioccolato aspettare un minuto e iniziare a mescolare partendo dall'interno.


Quando la crema sarà lucida aggiungere il rum, facendo attenzione che non si separi (nel caso aggiungere poca panna calda) continuare a mescolare e quando la massa avrà raggiunto i 35°



unire il burro morbido a pezzetti.


Continuare a mescolare fino a quando sarà tutto assorbito, mettere il composto in una sac a poche con la bocchetta liscia e formare delle sfere, su di un vassoio ricoperto di carta forno, arrotondarle con le mani (meglio mettere dei guanti)




Preparare 5 piattini con le 5 coperture



















Rotolare le palline nelle varie coperture, posizionare nei pirottini e far rassodare in un luogo fresco
oppure in frigorifero.

















Vi piacciono??? E cosa mi dite di questa confezione da asporto???


Ve ne spedisco una???   :-D

Con questa ricetta partecipo al contest di Tina e Silvana


Oggi ho ricevuto questa mail da Patrizia e voglio condividerla con voi

E rieccola, dopo tempo immemorabile, la mail della fine settimana! E rieccoci, oggi, con una news bellissima, che non potevo non condividere con voi!
Oggi è nato i-Kitchen, il libro delle ricette che tantissimi amici, food blogger e non, hanno voluto donare ai piccoli della Casa Famiglia di Rocchetta Vara.
Si, lo so, ho impiegato moltissimo tempo a fare correzioni, stendere elenchi, impaginare, stressarvi uno per uno (e quante volte!) per ricevere le vostre autorizzazioni alla pubblicazione, e poi controllare le bozze, e rifare elenchi, ripescare ricette dimenticate, cancellare quelle arrivate in serie (a volte la generosità è davvero una valanga!) uniformare caratteri  grafici e struttura di ogni ricetta…
Il libro è pronto: la copertina è stata disegnata da un’allieva della Accademia di Belle Arti di Genova e per questo ringrazio la Professoressa Emilia Marasco.
Il titolo l’abbiamo deciso tra una rosa di moltissimi… ci sembrava potesse racchiudere l’idea di una cucina che ha trovato, attraverso Internet, la capacità di correre veloce, di donarsi, di fare, appunto, “rete” solidale e generosa.
Potremo, per ora, prenotare il libro sul sito dell’editore
http://www.liberodiscrivere.it/biblio/scheda.asp?OpereID=161267
Arriverà poi in libreria, un giorno, speriamo; per ora, vogliamo che tutto il ricavato possibile vada alla Casa Famiglia di Rocchetta e sappiamo bene che il circuito delle librerie ha un costo forte, che inciderebbe notevolmente sul prezzo finale o sul contributo alla Casa Famiglia.
Se potete, aiutateci a diffonderlo: regalatelo, consigliatelo, fate un piccolo post sui vostri blog, organizzate riunioni o presentazioni, parlatene!
Abbiamo bisogno di voi, per farlo camminare veloce, dritto e sicuro!
Grazie a tutti:  vi siete fidati di me, avete creduto con me in questo progetto, mi avete aiutata, sostenuta, incoraggiata!
Grazie infinite!
Un abbraccio a tutti!
Patrizia

31 commenti:

  1. Uhmmmm, qui la faccenda si fa complicata, supereva!!!io odio i termometri!!mi rifiuto di acquistarne uno!!!!e poi..addirittura per la marmellata???non sapevo servissero pure per quella!!!Però i tuoi tartufini sono così belli, così...invitanti, così perfetti (com'è che me vengono ovoidali????:-DDDDD)che...mi tocca comparloooooooooo. Oppure potrei prenotare una decina di confezioni da asporto (occhi dolci:-D)E ..mi raccomando, abbonda nella versione ricoperta al cocco (è cocco, vero????)Lo adoroooooooo:-DDDDDDDD.Bacioniiiiii e buona settimanaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wonder cos'hai contro i termometri??? Io quando ho trovato questo non ho saputo resistere!!! Per il cioccolato poi a volte è indispensabile!!! Per la forma basta farli rotolare ben bene tra le mani e se non usi i guanti, non LECCARLE fino a quando ai finito!!!! Si è cocco che anch'io adorooooooooooo!!!! Bacioni

      Elimina
  2. grazie mille per la ricetta..corro a vedere il libro!!grazie ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tina sono contenta che la ricetta vada bene.
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Ti nomino ufficialmente correttore delle bozze!!!! Messo a posto, però non posto perché scappo via. Ma quando venite a Genova posso contare su un vassoietto di questi bei tartufini? ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla, ok però tu correggi le mie eh?? Sicuramente puoi contarci!!!
      A presto
      baci

      Elimina
  4. si può prenotare quella confezione da asporto?
    che meraviglia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Batù, se tu fossi qui dietro l'angolo....
      Baci

      Elimina
  5. Buone balette.....non ti dico tutti, ma una buona parte me li mangerei! Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tinny, no tutte no!! Ma un po' di queste ballette te le cedo volentieri
      Bacioni

      Elimina
  6. Uffaaaaa!!!! Ma io il termometro non ce l'hoooo!!!!
    Ho una specie di allergia per gli elettrodomestici semplici, figurati per quelli complicati :)))!
    Però i tartufini sono super, praticamente perfetti, del resto la precisione è una tua bellissima caratteristica!
    Un abbraccione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela, ma anche Tu come Yrma, che ci sarà mai di complicato in un termometro a sonda??
      Pensa che questo quando l'ago/sonda è a riposo ti da anche la temperatura ambiente!!!
      Grazie, sai io ho la testa un po' quadrata e quindi tendo a fare tutte le cose (quasi) uguali....ma anche questo a volte è un limite
      Bacioni

      Elimina
    2. Noooo, addirittura la temperatura ambiente!?! E' davvero troppo per me!!! :)

      Elimina
    3. Noooo!!! Addirittura la temperatura-ambiente!?! E' davvero troppo per me!!! :)

      Elimina
    4. Si Emanuela è comodissimo!!!

      Elimina
  7. Un grande lavoro per i tuoi tartufi, ma meritano eccome!!

    Ps. Io mi sono commossa quando ho letto la lettera di patrizia ..... Speriamo di riuscire a far vendere tanti libri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artù un bel lavoro si, ma non molto difficoltoso!!! Dobbiamo fare tutte pubblicità al libro e farne comprare il più possibile anche fuori dal nostro circuito del blog.

      Elimina
  8. Complimenti!!!!! dei tartufi multicolor che solo a guardarli mettono davvero allegria e che carina che sei a portare avanti questa splendida iniziativa...Un grande abbraccio e buon inizio di settimana....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Renata, grazie!!! L'iniziativa è veramente lodevole speriamo che si riesca a vendere molti libri. Baci

      Elimina
  9. anche io devo fare il post per il libro che e' un'idea stupenda! ma lo sai che sabato sono andata in cerca di un termometro per cucinare ma ne ho trovati solo dai 50 euro in su' e allora aspetto l'occasione! ma il tuo e' cosi' caro? voglio anche io i tartufiiiii! e aspetto la ricetta dei krafen al forno;-) mi sembra di averti detto tutto.... alla prossima un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ombretta si dobbiamo tutte fare pubblicità al libro!!! Il mio termometro ha circa 5 anni e se non mi ricordo male non l'ho pagato più di 25 euro, ha anche il timer e quando è a riposo funziona anche da termometro per ambiente. L'ho cercato adesso in rete ma uguale al mio non l'ho trovato. I krafen li posterò a giorni
      Baci

      Elimina
  10. gnam!!!!
    uno tira l'altro!!!
    eh non mi sono mica dimenticata!!!ho postato il pollo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla si sono proprio come le ciliegie!!! Ora vengo a vedere il tuo pollo
      Baci

      Elimina
  11. a parte che questi tartufi sono bellissimi ma mi devi dire dove hai preso quel termometro io ne ho trovati solo a spillone e mi sembrano poco pratici. un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, grazie!!! Il mio termometro l'ho comprato a Lodi in un negozio di casalinghi, ho provato a cercarlo in rete, come dicevo ad Ombretta, ma non c'è più neppure nel sito della Wmf, forse no lo fanno più!!! Quello a spillone (che naturalmente ho anch'io) va bene per la carne ma non per il cioccolato, se girovagando in rete ne vedo uno simile ti avviso.
      Bacioni

      Elimina
  12. ciao Carla,
    siamo arrivate nella tua cucina guardando le ricette del contest Tina e Silvana.
    Ti facciamo un grande in bocca al lupo perchè i tuoi tartufi sono molto belli e... portano anche un messaggio di solidarietà che abbiamo letto con attenzione.
    Bravissima!
    A presto le 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Care Apine, grazie!!! E naturalmente crepi il lupo!!! Se siete interessate il libro si può prenotare, cliccando sulla copertina di i-kitchen (in alto a destra)si arriva alla pagina dell'editore.
      A presto, ora vi vengo a cercare

      Elimina
  13. Carissima Carla, questi tartufini sono uno splendore ed un regalo perfetto per gli amici golosoni. Ho partecipato a che io alla raccolta per i bambini di Rocchetta Vara e devo sicuramente farne un post perché la cosa ha avuto successo ma adesso c'e in ballo la parte piu importante, che e' quella del giusto ritorno per un aiuto concreto. Hai fatto benissimo a riportare le parole di Patrizia, il suo entusiasmo e' veramente trascinante.
    Passo da te anche per chiederti aiuto. Ultimamente il codice chapta sta diventando un incubo per molte blogger. Io vorrei levarlo e la Faustidda mi ha detto che tu ci sei riuscita! Help....come si fa? Se ci riesco faro' una comunicazione pubblica in modo che chi vuole lo possa eliminare....gia' sono cecata, mi ci mancano solo le maledette paroline a darmi il colpo di grazia! Ti ringrazio davvero e ti mando un bel bacione! Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty, grazie!!! La penso esattamente come Te, Patrizia è una forza della natura e noi dobbiamo darle una mano e pubblicizzare il libro anche fuori dalla nostra cerchia.
      Ora passo da Te per le paroline....malefiche
      Ciao

      Elimina
  14. Cara Carla, che meraviglia questi tartufi...i miei bimbi li hanno divorati dallo schermo. Oggi era proprio il giorno giusto per mangiarli.Ma li farò quanto prima. Brava davvero...un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela grazie!!! Se li fai fammi sapere. Baci

      Elimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!