lunedì 6 febbraio 2012

Una cena un po' Provençal e un po' Génoise

Con questo gelo sabato abbiamo deciso di stare a casa e anche che di queste serate casalinghe ce ne saranno sempre di più!! Sabato il tema della serata era in parte provenzale sia per "la mise en place"


che per alcune portate del Menù

Tarte Tatin de Artichauts
Petit Bon Bon de Fromage
Mondeghili
Conchiglioni al Forno
Frittelle di carnevale

La tavola è Provenzale soprattutto per i tovaglioli acquistati lo scorso Giugno ad Eze da Fragonard, ognuno con un ricamo diverso, ma raffigurante sempre la lavanda, più Provenzale di così!!




Ma anche per quei piattini con solo 3 panini, perché si sa che i francesi fanno fatica a dare il pane, e quando lo richiedi spesso rispondono "Ah, bien sur, le pain, les italiens!!! Ma il pane è il lato genovese della cena (vedo già quel sorrisetto sai?) ebbene si cara Carla ti ho rubato i tuoi favolosi panini!!!


Ho fatto qualche modica (piccina, picciò, le varianti le trovate in rosso) perché sabato mattina quando ho deciso di fare il pane, mi sono accorta che mi mancava un po' di farina, ma il risultato è stato SUPER!!! Io e i miei ospiti ti facciamo un sacco di complimenti cara Carla e naturalmente li dovrò replicare, e quando li vedranno le sorelle li dovrò fare di nuovo!!! A tutti consiglio di andare a vedere i panini  di Carla qui, e ora vi lascio la mia versione

I PANINI DELL'ARBANELLA 

Premessa
Ho usato la farina integrale perché avevo solo 225 gr di manitoba, e ho aggiunto lo zucchero e il malto perché avevo paura che l'aggiunta della farina integrale (anche se era pochissima) rendesse "gnucco" il pane.

Ingredienti x18 panini

225 gr di farina manitoba
25 gr di farina integrale
100 ml di acqua (io uso quella minerale naturale)
50 ml di latte (io parzialmente scremato)
1/2 cubetto di lievito di birra
1/2 cucchiaino di zucchero
1/2 cucchiaino di malto d'orzo
15 gr di olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaino di sale

per decorare

misto di erbe provenzali (un po' di Provenza anche qui)
semi di papavero
sale sardo con pepe e peperoncino
origano siciliano
olive taggiasche
olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Sciogliere il lievito in acqua tiepida con lo zucchero e il malto d'orzo, setacciare le farine poi impastare tutti gli ingredienti (io ho usato la planetaria). Anche se non previsto io ho fatto un panetto e l'ho lasciato lievitare un'oretta in una ciotola oliata, perché nel frattempo stavo preparando la Tatin di carciofi.



Lavorare un po' sulla spianatoia, poi staccare dei pezzi piccoli (circa 25 gr l'uno) e fare delle palline. Disporre non troppo vicine su di una teglia coperta da carta forno (io con il tappetino di silicone) cosparsa con poca farina, schiacciarle un poco e decorare.


Io le ho spennellate tutte con l'olio evo e ne ho cosparse 5 con il misto di erbe provenzali, 5 con  i semi di papavero, 5 con il mio sale sardo speciale al pepe e peperoncino e un'oliva taggiasca snocciolata e gli ultimi 3 con l'origano siciliano e ancora le olive taggiasche (in onore di Carla naturalmente!!!)  Fare lievitare 30 minuti (io le ho coperte con la pellicola) e infornare a 200° per 15 minuti (forno elettrico funzione non ventilata) mettendo una ciotolina d'acqua in forno. E come dice la mia Omonima "Si conservano anche per il giorno dopo, ma di solito non ne avanzano!" ed è proprio vero!!!




Naturalmente vi beccherete anche tutto il resto del menù!!!
Non vedo l'ora di leggere il commento dell'Altra Carla!!!
Vi lascio con il bollettino meteo, questa mattina ci siamo svegliati con -12 e senza acqua calda!!!
Per fortuna il riscaldamento funziona, ma per lavarci siamo tornati all'antica con il pentolone d'acqua scaldata sul gas :((
Speriamo che il ghiaccio si sciolga al più presto!!!  :-D

26 commenti:

  1. Mi inviti alla prossima, sì???????no, perchè sai il mio amore per la Francia, la lavanda e....i panini!!!!!!sì, è vero...spesso ho "litigato" con i nostri cugini d'Oltralpe poichè più di uno ha definito la cucina italiana "pastacentrica" e panecentrica"..Non riporto in questa sede i miei commenti :-DDDD Non siamo in fascia protetta:-DDD. Brava, Eva!!!!!stavolta questo nome ci sta tutto!!!!Mi piace molto l'idea dell'aggiunta dell'integrale che io uso moltissimo. Un bacioneeee, Wonder.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bien sûr!!!! Ma chérie Wonder!!! Anch'io ogni tanto li contesto, quando gli viene quell'aria... va beh! lasciamo perdere che poi come canta Conte " ...e i francesi ci rispettano.... che le....ancora gli girano" Io vi inviterei tutte!!!
      Grazie e bacioni surgelati!!!

      Elimina
  2. Sono strabiliata e un sorriso mi aleggia sulle labbra. Io so che i panini della mia cuginona sono fantastici, e che tu li abbia provati mi rende moooooolto felice. Le varianti mi hanno fatto venire solo l'acquolina in bocca. Brava Omonima, 10+++++++! In questa periodo mi sembra che ci sia una gara di scopiazzamenti, personalmente la trovo magnifica. Le proprie ricette reinterpretate sono fonte di miglioramento per chi le ha pubblicate. Quindi scopiazza cara Carlina, che intanto il tuo blog è sotto attento esame da parte della sottoscritta per la cena di sabato. A presto e bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Carla, lo sapevo che avresti sorriso!!!!! 10 con 7+ non l'ho mai preso a scuola e poi da una "PROFESSORA" come TE e una CHEF come TE....sto saltando sulla sedia!!!! Io adoro rubare qui e là e il mio nome ormai è Eva Kant (anche perché il Diabolik non è mica da buttare neh!) e certamente verrò ancora a rubare anche da Te....sto morendo dalla curiosità... Bacioni

      Elimina
  3. Una cena Provenzale? E perchè non sono stata invitata???? :)
    Adoro la Provenza...l'arredamento, i fiori, i campi al sole e sarei stata molto curiosa di provare le tue portate!
    Bellissimi e saporiti questi panini! Complimenti a te e a Carla!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela come ho già detto mi piacerebbe moltissimo avervi tutte qui alla mia tavola, ad un patto però che tutte portiate un vostro favoloso piatto!!!! Grazie per i complimenti e una Buonissima giornata anche a Te, baci

      Elimina
  4. Mizzica signorina che bellissima tavola! Adoro la lavanda. I tuoi paninetti sono una meraviglia.
    Un bacioneeee...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tinny, grazie!!! Davanti a quei tovaglioli non ho saputo resistere!!!
      Bacioni

      Elimina
  5. caspita ada verlo saputo venivo pure io portando uno dei miei vasi di lavanda. tutto bellissimo dalla decorazione al pane. un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania grazie!!! La Sig.ra Ada Verlo l'ha saputo ed è venuta, ahahaha!!! Vedo che le dita sono ancora congelate!!! Qui per fortuna è tornata l'acqua calda, così ho riposto il mastello!!!
      Bacioni

      Elimina
  6. In cucina , una ricetta non e' "rubata" ma ..interpretata , come il Jazz ,dove ogni pezzo di volta in volta e' diverso ! In ogni caso Eva ,continua a rubare ... Che noi continuiamo a mangiare ottimamente !:-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sergio, son quasi commossa!!! E tranquillo continuo, ormai non mi ferma più nemmeno l'ispettore Ginko!!! Baci

      Elimina
  7. buongiorno Carla!
    Secondo me il tuo kitchen è già da tagliandare per quanto lo stai usando!!! ah ah ah ah!!
    scherzi a parte Carla la presentazione di questi panini è ottima, se non dicevi che era una serata a tema con amici la tavola è apparecchiata e si presenta così bene che sembra quella di un ristorante molto elegante! (dove io sarei andata volentieri a mangiare!!!)
    baci
    tania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tania, ahahahahah in effetti l'ho usato anche questa sera!!! grazie per i complimenti, e come ho già detto alle altre mi piacerebbe proprio avervi tutte qui, tu cosa porti?
      Bacioni

      Elimina
  8. UHM quei panini .......
    Mi sa proprio che dovrai rifarli alla prossima cena dalla mamma
    oppure a casa mia, nessuna delle tue amiche va su sky????
    Baci
    Layla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Layla-Sorella N.1, ahahahahah lo sapevo e l'avevo anche scritto!!! No, questo venerdì non credo, ma mi posso informare!!! Baci

      Elimina
  9. bellissima tavola e..bellissima cena!
    per quanto riguarda le ricette dell'arbanella? da favola, ne so qualcosa!!!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marisa, grazie!!! Lo so, lo so che l'hai avuta lì nella tua cucina!!!
      Baci

      Elimina
  10. Spettacolari Carla questi panini e soratutto la preparazione di tutto compreso il blog di cui mi sono unito.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasquale, giusto vero? Ho visto i tuoi commenti da Wonder alias Yrma, finisco di rispondere e poi passo a trovarti, Grazie!!! A presto

      Elimina
  11. Bellissima tavola ed ottimi i paninindell altra Carla!! Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artù, grazie!!! Ottimi veramente!!! Baci

      Elimina
  12. ah ah ah !!!!
    ragazze mi fate troppo sorridere!!!
    va a finire che glieli rubo anche io i panini!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carlina, dai falli così saranno i panini di Carla, rubati da Carla e rirubati da Carla!!! Bacioni

      Elimina
  13. belle foto e che buoni i tuoi panini!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cleme-Sorella N.3, belle vero e i panini come detto ve li faccio alla prossima cena, prometto!!!

      Elimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!